Caterina mi piaceva dalla testa ai piedi dalle unghie agli occhi neri 

Lei aveva un modo di parlare un tono che sapeva incantare 
I suoi baci odoravano di fiori i suoi respiri del vento di primavera
Caterina era il mio amore mi faceva sognare e mi faceva girare
E in una notte di stelle noi si fece all’amore (si l’amore)
Poi restammo abbracciati appiccicati cuore nel cuore
Caterina era qualcosa che è difficile spiegare
Quella cosa che hai dentro prima ancora di respirare
Caterina venne un giorno e mi disse io devo andare
Non c’è tempo per spiegare
Devi essere forte e lasciarmi andare
E in quella notte di stelle lei sorrise di più lei mi amò di più
Ed io sentii il suo cuore che sembrava arrancare e la lasciai andare
Caterina era il mio amore dalle unghie agli occhi neri
Dai sospiri al suo profumo che mi sembra ancora ieri
E nelle notti di stelle io la vedo arrivare (ancora)
Sento il suo respiro e mi appiccico a lei cuore nel cuore
Caterina era qualcosa che è difficile spiegare
Quella cosa che hai dentro prima ancora di respirare
Caterina era il mio amore dalle unghie agli occhi neri
Dai sospiri al suo profumo che mi sembra ancora ieri

christian
2018-06-22 alle ore 20:49

Non c'è tempo per spiegare??????? :)